Questa disciplina cinofila ha origine negli Stati Uniti, intorno al 1989Inizialmente si trattava semplicemente di un tentativo di introdurre elementi più creativi nella categoria degli esercizi di “obbedienza”. 

La dog dance moderna approda in Germania nel 2009  e oggi esistono vere e proprie competizioni di questo sport sia a livello nazionale che internazionale.   A livello agonistico si divide in freestyle (predominanza di tricks) e heelwork (predominanza condotte) 

In Italia è un’attività relativamente recente ma sta prendendo piede perché è un modo per divertirsi insieme e porta allo sviluppo di un’intesa perfetta tra cane e conduttore.

La dog dance ha come scopo quello di esaltare le capacità peculiari di ogni singolo cane e rappresenta uno strumento prezioso al fine di approfondire e consolidare il rapporto tra cane e conduttore. È una disciplina sportiva rivolta a tutte le razze e/o meticci di tutte le taglie e si basa sull’insegnare al cane numerosi tricks, che verranno poi eseguiti in armonia con i movimenti del conduttore ed a tempo di musica.

Contrariamente a quanto potrebbe sembrare dal nome, la Dog Dance non prevede una spiccata capacità nel ballo da parte del conduttore; non si tratta infatti di far ballare il cane, (che ovviamente non conosce la musica e il ritmo) ma di riuscire a svolgere una serie di esercizi (definiti tricks) in maniera fluida e armoniosa tale da risultare a tempo di musica. 

In questo modo viene realizzata una coreografia detta in gergo “routine”.  L’impressione che si ha dall’esterno è quella di guardare una coppia affiatata che balla, ma dietro ci sono soprattutto una profonda comprensione del cane, un ottimo feeling e tanta voglia di mettersi in gioco!

Da ogni coreografia deve emergere il giusto spirito col quale si pratica questa disciplina, cioè il divertimento. In poche parole possiamo dire che la dog dance sia un cocktail perfetto di musica, danza, divertimento, addestramento ed empatia col proprio cane!

Tricks

I tricks sono degli esercizi che sviluppano le competenze mentali, emotive e fisiche del cane. Utilissimi anche a sviluppare la consapevolezza del corpo da parte dell’animale e ad allenarne la muscolatura.

I tricks insegnano sia al cucciolo che al cane adulto ad “imparare ad apprendere”, e come ogni altra attività cane-umano servono a migliorare il rapporto all’interno del binomio e ad aumentare l’autostima del cane. Alcuni esercizi possono insegnare ai cani l’autocontrollo, e possono, pertanto, avere degli scopi educativi.

I tricks richiedono capacità tecniche, competenze cinofile ed una buona conoscenza dei principi dell’apprendimento del cane e delle sue capacità motorie e percettive. E’ bene quindi essere seguiti ed avviati a questo divertente mondo da un esperto in materia o più propriamente da un tecnico di dog dance.

Dobbiamo tra l’altro rilevare che una breve sessione di tricks stanca mentalmente il cane, e può quindi essere un ottimo metodo per tenerlo impegnato ad esempio, anche in una giornata di pioggia in cui si può fare al massimo la passeggiata veloce per i bisognini poiché risulta meno facile farlo sfogare all’aperto. 

Qualche esempio di tricks basici e più complessi da insegnare al cane?! Dai la zampa, Batti il “cinque”, Rotola, Twist e spin (gira a sinistra e destra), Orsetto, Inchino, Cammina in piedi (sulle 2 zampe posteriori), Slalom tra le gambe, Passa sotto le gambe, Fai il morto, Salta dentro il cerchio, Sali sulla schiena, Back (Cammina all’indietro) e moltissimi altri.

E’ una disciplina aperta a tutti i cani, siano essi di razza, meticci o anziani, il cui regolamento è pensato per salvaguardare il benessere psico-fisico del cane.

Tutti possono iniziare a praticare questo sport! 

Contattaci per informazioni

Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Compila questo campo
Motivo della richiesta
Seleziona un'opzione
Compila questo campo
Devi accettare i termini per procedere

Che attività che ti aspettano

Menu